AMBULATORI

Mappatura Nevi
Videodermatoscopia

Il melanoma rappresenta una neoplasia cutanea con incidenza in continua crescita. Per tali motivi è necessario che il dermatologo svolga un’attività capillare di prevenzione sui pazienti utilizzando metodiche diagnostiche che permettano una diagnosi precoce ed un monitoraggio oggettivo delle lesioni in tutti quei soggetti ritenuto a rischio. La necessità di sottoporre un paziente ad esami clinici periodici deriva fondalmentalmente dall’esigenza di monitorare nel tempo un soggetto che presenta i fattori di rischio. É stato infatti dimostrato come la sorveglianza clinica possa consentire di diagnosticare il melanoma in fase più precoce.

Auto-osservazione ed esame clinico da parte di un dermatologo rivestono un ruolo centrale nella diagnosi, ma presentano limitazioni legate principalmente alla capacità ed all’esperienza dell’osservatore e alla impossibilità di obiettivare la comparsa di nuove lesioni e/o le modificazioni nel tempo di altre.
Il videodermatoscopio quindi è una strumentazione che negli anni ha assunto un valore diagnostico importantissimo incrementando la sensibilità diagnostica. I vantaggi della videodermatoscopia:
- possibilità di effettuare una Total Body Photography, utile per i pazienti con elevato numero di nei per il rilevamento di lesioni di nuova insorgenza o che mutano il loro aspetto;
- fotografare, registrare e valutare una sequenza temporale di immagini demoscopiche relative ad una o più lesioni in modo da evidenziarne i mutamenti sospetti nel tempo con monitoraggi a breve termine (3 mesi) per lesioni singole o di sorveglianza a lungo termine (6-12 mesi);
- ridurre il numero di escissioni inutili di lesioni benigne.